• Guamari s.r.l.
    Guamari s.r.l.
  • Guamari s.r.l.
    Guamari s.r.l.
    Guamari s.r.l.
  • Guamari s.r.l.
    Guamari s.r.l.
    Guamari s.r.l.
  • Guamari s.r.l.
    Guamari s.r.l.
    Guamari s.r.l.
Menu

 

CONVEGNI

In programma:

Presentazione del “Report 2017 on the Italian Construction, Architecture and Engineering Industry”

Imprenditoria del progetto: le sfide del mercato

presso Bnl

Roma – Auditorium Nuova Sede Bnl – Viale Altiero Spinelli, 30 – martedì 5 dicembre – 10/13.45

In occasione della distribuzione con Edilizia e Territorio / Il Sole 24 Ore del Report 2017 on the Italian Construction, Architecture and Engineering Industry, l’incontro-dibattito, moderato da Aldo Norsa (professore, Università Iuav di Venezia), si incentrerà su casi di successo quando le sfide del mercato (in Italia e all’estero) sono anticipate e non subite.  Con testimonianze di comportamenti proattivi.

Per quanto riguarda il mercato italiano si spiegherà come avviene la selezione delle opportunità partendo dalla promozione commerciale e tecnologica e come si praticano le alleanze (e l’eventuale “crescita esterna”) per ampliare la gamma delle competenze.

A proposito del mercato internazionale si indicherà come si individuano i Paesi, gli obiettivi e come ci si struttura e si investe per affrontarli con le opportune formazioni imprenditoriali (ed eventuali alleanze).

I relatori (con testimonianze flash) sono scelti tra gli imprenditori del progetto che operano con maggior successo nel mercato nazionale e/o internazionale (e hanno più “visione” e opportunità di crescita).

 

 

Scarica l’invito

Recenti:

TALL BUILDINGS AND CITIES

Lettura di Kenneth Lewis (SOM)

Organizzato e introdotto da Aldo Norsa (Iuav)

Intervengono: Benno Albrecht (Iuav), Massimo Rossetti (Iuav), Luciano Schiavon (Lvl Architettura), Dario Trabucco (Iuav/Ctbuh)

Presso Università Iuav di Venezia – Badoer – Venezia – 8 giugno 2017

7th International Conference

TALL BUILDINGS

Organizzato dall’Università Iuav di Venezia, sotto gli auspici del Council on Tall Buildings and Urban Habitat con la partecipazione del Politecnico di Milano e del Politecnico di Torino e la collaborazione della Fondazione Giangiacomo Feltrinelli

Mercoledì 7 giugno 2017 – ore 9:30-18.30
Milano – Fondazione Giangiacomo Feltrinelli – viale Pasubio 5

Scarica il programma

 

Gli Ingegneri e “Industry 4.0”

Intervento del Prof. Aldo Norsa al convegno organizzato dall’Associazione IngegnerinMovimento

Campus Luigi Einaudi Università degli studi di Torino – 5 giugno 2017 – ore 16.15

scarica il programma

Workshop in the Context of the “Made in Steel” 2017 Conference and Exhibition
Milano – International Trade Fair
Mercoledì 17 maggio, 15 – 17

“Tall Buildings – Research and Practice”

Scarica il programma

Partecipazione del Professor Norsa al Meeting CEBC

Lubiana – 15/16 maggio

Incontro-dibattito

Venezia si rinnova, ma si valorizza?

Coordinato dal Professor Norsa

Ateneo Veneto – San Marco 1897 – Campo San Fantin – Venezia / 17:00 – 20:00 – mercoledì 3 maggio 2017

Presentazione del Report 2016 on the Italian Architecture and Engineering Industry in occasione de “I lunedì dell’architettura” coordinati da Luca Zevi (presidente di In/Arch Lazio)

Presso Acer – via di Villa Patrizi 11, Roma – 23 gennaio 2017 ore 19

Parteciperanno: Aldo Norsa (curatore del rapporto), Antonino Galatà (Ceo Spea Engineering), Alfredo Ingletti (presidente 3ti Progetti) e Amedeo Schiattarella (presidente Studio Schiattarella e Associati)

Scarica la presentazione del Prof. Norsa

Consulta il sito di In/Arch

Leggi il resoconto del convegno a cura di Paola Pierotti (www.ppan.it)

Autodesk BIMagination

Progettare nell’era della connettività

Con la partecipazione del Prof. Aldo Norsa (La filiera delle costruzioni e la BIMagination)

Milano – 17 gennaio 2017

Consulta il programma

Presentazione televisiva del Report 2016 on the Italian Architecture and Engineering Industry a “Il Quotidiano Immobiliare

Trescore Balneario – 19 dicembre 2016

Guarda il video della presentazione

(visibile solo se registrati al sito www.ilqi.it)

INCONTRO DIBATTITO DI PRESENTAZIONE DEL

REPORT 2016 ON THE ARCHITECTURE AND ENGINEERING INDUSTRY

Strategie dell’imprenditoria del progetto

copertina-report-2016

Confronto a cura di Aldo Norsa tra gli operatori più interessanti, con particolare riferimento alle politiche di affermazione nel mondo

Presso Unicredit Tower B – Tree House – piazza Gae Aulenti – Milano

Venerdì 2 dicembre – ore 10-13 (segue buffet)

Scarica il tema dell’incontro dibattito

Scarica il programma

20161202_085423

img_20161202_10562720161202_124200

Scarica il resoconto del convegno a cura di Paola Lunghini (http://www.internews.biz/)

N.B. il report (rinnovato nella grafica e ampliato da 96 a 108 pagine) sarà in distribuzione a partire dal successivo lunedì 5 dicembre allegato al settimanale Edilizia e Territorio (Il Sole 24 Ore)

Partecipazione alla 54° riunione plenaria del Cebc (Council on European Building Control)

Riga – 25 novembre 2016

Relazione del professor Aldo Norsa, in rappresentanza del dipartimento Abc del Politecnico di Milano sullo stato dell’arte della normativa italiana

Per informazioni www.cebc.eu

Autodesk BIMagination

Con la partecipazione del Prof. Aldo Norsa

Dopo gli eventi di Milano, Torino, Bologna e Mestre seguirà il 4 ottobre quello di Napoli

Programma

 

Autodesk BIMagination

Con la partecipazione del Prof. Aldo Norsa

Dopo gli eventi di Milano, Torino e Bologna, il 16 giugno 2016 ha seguito quello di Mestre (e successivamente quello di Napoli)

Scarica la presentazione

Incontro dibattito

Venezia si rinnova

Moderato dal prof. Aldo Norsa

Presso Ateneo Veneto – Venezia – 16 maggio 2016

Scarica il programma

Consulta il sito dell’Ateneo Veneto

EIC Spring Conference

Il prof. Aldo Norsa presenta durante l’annuale conferenza Eic la classifica 2016 dei maggiori gruppi di costruzioni europei

21-22 aprile 2016, Berlino

Consulta la classifica in Area Download

6th Italian International Conference

MILANO TALL BUILDINGS URBANISM

(in seguito alle cinque organizzate con il Ctbuh – Council on Tall Building and Urban Habitat all’Università Iuav di Venezia dal 2010 al 2014)

A cura di Aldo Norsa

Organizzazione Guamari in collaborazione e con l’ospitalità di CityLife

CityLife – Piazza Alberto Burri – 20145 Milano – 19 aprile 2016

locandina tall ultima

foto per sito 1

foto per sito 3

foto per sito 2

Fino al 30 settembre è aperta presso l’Urban Center (Galleria Vittorio Emanuele II) a Milano con orario 9-18 dal lunedì al venerdì (ingresso libero) nel mezzanino la piccola mostra ”Milano – il nuovo skyline“ collegata alla 21° Triennale. Curata da Filippo Orsini (Politecnico di Milano), essa è stata inaugurata alla fine del convegno, lo scorso 19 aprile da Alessandro Balducci (Comune di Milano), Pierluigi Nicolin (21° Triennale) e Valerio Paolo Mosco (Iuav)

Scarica il resoconto del convegno

Scarica il programma

Autodesk BIMagination

Con la partecipazione del Prof. Aldo Norsa

Nh Hotel S.Stefano – Torino, via Porta Palatina 19 – 12 aprile 2016

I Portici Hotel – Bologna, via dell’Indipendenza 69 – 28 aprile 2016

Incontro-dibattito

L’architettura della tutela e della valorizzazione

Venezia – Ca’ d’Oro – 17.3.2016  – 9:30-15:00

(in ricordo dell’architetto Andrea Missori con il coordinamento del professor Aldo Norsa e l’ospitalità della Sopraintendenza per il Polo Museale del Veneto e di Ance Venezia)

Scarica la locandina

Scarica il programma

E’ prevista la pubblicazione dei dati su di un quaderno Iuav

Costruiamo il futuro – Innovazione, sostenibilità, internazionalizzazione

Le cooperative ripensano i modelli urbani

Moderato dal professor Aldo Norsa

In conclusione è prevista la presenza del Ministro delle infrastrutture e dei trasporti Graziano Delrio

Lega Coop Emilia Ovest – 26 febbraio 2016 – Reggio Emilia

Scarica il programma

 Incontro-dibattito sull’internazionalizzazione dell’imprenditoria di progetto italiana in occasione della presentazione del Report 2015 on the Italian Architecture and Engineering Industry

Italferr (Gruppo FS) – Sala Traini – Via V.G. Galati, 71 – Roma – 2 dicembre 2015

DSC_0106

DSC_0150

DSC_0075

DSC_0203

Scarica l’invito

Scarica il programma effettivo

Scarica la traccia degli interventi

Scarica l’intervento del Prof. Aldo Norsa

Come l’innovazione può contribuire al rilancio del mercato delle costruzioni e delle infrastrutture

Team Autodesk con la partecipazione del Prof. Aldo Norsa

Milano – Terrazza di via Palestro – 12 novembre 2015

12241344_774301589347217_9167058543950233580_n

Project Delivery Summit

Organized by Bentley with the cooperation of Guamari (for the Italian attendance)

Hilton London Metropole – 4th/5th November 2015

Presentazione europea degli esiti della ricerca InnovAnce in apertura dell’assemblea Cebc – Consortium of European Building Control in occasione di Expo 2015

Con il patrocinio di Autodesk – Hotel Best Western Galles – Milano – 12 ottobre 2015

Cebc

Partecipazione del professor Aldo Norsa alla tavola rotonda

Città metropolitana

Intervengono: il neo-sindaco di Venezia Luigi Brugnaro, Cristiano Chiarot, Maria Rosa Pavanello, Gianfranco Perulli, Bruno Pigozzo, Gianpaolo Scarante, Guido Vittorio Zucconi

 Ateneo Veneto – Venezia – 29 giugno 2015, ore 18:00

tavola rotonda

Riunione del comitato direttivo del Cebc (Consortium of European Building Control)

Presso Politecnico di Milano – Dipartimento Abc – 30 giugno 2015

Integrated Project Delivery

Ritorno alle sfide

Bentley Systems – Milano – Palazzo Mezzanotte – 11 marzo 2015

Scarica l’invito

Scarica la scaletta effettiva degli interventi

 

Incontro – dibattito

Made in: creatività architettonica, ingegneristica e… dimensione etica

presentazione del “Rapporto 2014 sull’imprenditoria del progetto

Roma – Maxxi B.A.S.E. (Sala Graziella Lonardi Buontempo)

17 dicembre 2014 – h. 18.00 – 20.00

dove

Scarica testo introduttivo

Scarica la sintesi degli interventi

Scarica programma

Classifica top 25 committenza delegata 2014

Classifica top 100 ingegneria 2014

Classifica top 100 architettura 2014

 

5th Iuav International Conference

TALL BUILDINGS

A cura di Aldo Norsa con Dario Trabucco e Elena Giacomello

Ateneo Veneto – Venezia – 21 novembre 2014

ore 10.00 – 18.00

scarica il programma

 

Icec 2014 – IX World Congress

Re-Engineering Total Cost Management

Presso Fast – Milano,  20 ottobre 2014
Scarica il programma

 

WORKSHOP

IMPRENDITORIA DEL PROGETTO: ESPERIENZE DI INTERNAZIONALIZZAZIONE A CONFRONTO

Bergamo – 2 ottobre 2014
Scarica il programma

Intervento del professor Aldo Norsa al convegno

Geopolitica del Made in Italy.
Imprese e progettisti nella globalizzazione

Organizzato da In/Arch

19 giugno 2014

 

Introduzione del professor Aldo Norsa

“La crisi delle principali imprese di costruzioni”

al convegno

COSTRUIRE E ASSICURARE IN TEMPO DI CRISI

Organizzato da Olimpia Agency

Presso Boscolo Hotel – Milano, Corso Matteotti 4/6 – 16 aprile 2014

Scarica la locandina

 

Incontro/dibattito del

Architettura, design, ingegneria

alleanze imprenditoriali made in Italy

(in occasione della presentazione del “Rapporto 2013 sull’Imprenditoria del Progetto” allegato al settimanale Edilizia e Territorio / Il Sole 24 Ore, n. 45 (18-22 novembre 2013)

Milano – Triennale – viale Alemagna 6 – 22 novembre 2013 – ore 10.00 – 13.00 (9:30 registrazione)

 

Introduce:

Claudio De Albertis, presidente di  Assimpredil e Triennale di Milano

 

Relazionano:

Aldo Norsa, professore all’Iuav di Venezia, curatore del Rapporto

Giuseppe Pedeliento, research fellow, Università degli Studi di Bergamo

Valerio Paolo Mosco, visiting professor, Politecnico di Milano

 

Testimoniano:

Gli operatori dell’imprenditoria del progetto o provenienti dal mondo dell’industria e della finanza:

Ennio Brion (Iper Montebello), Paolo Pininfarina (Pininfarina Extra) e Piergiorgio Romiti (Castore 1)

Interviene:

Giorgio Squinzi, presidente di Confindustria (e amministratore unico Mapei)

Dibattono:

Esponenti di primarie società di architettura, design, ingegneria:

Francesca Federzoni (Politecnica), Luca Ferrari (Harpaceas), Agostino Ghirardelli (Libeskind Design), Franco Guidi (Lombardini22), Alfredo Ingletti (3TI Progetti), Pietro Jarre (Golder Associates), Andrea Maffei (Andrea Maffei Architects), Paolo Righetti (Consorzio Red), Marco Tamino (Ingenium R.E.), Marco Valcamonica (TEI), Patrizia Vianello (Ambiente),…

 

Coordina:

Aldo Norsa, professore, Università Iuav di Venezia

 

Organizzazione di Guamari con l’ospitalità delle Triennale di Milano… e il patrocinio di:

3TI Progetti Italia, Ambiente, Golder Associates, Ingenium RE, Politecnica

 

 

Costruzioni

Crisi Aziendali

Diagnosi e Soluzioni

Incontro-dibattito ideato e coordinato dal professor Aldo Norsa  –  Milano – Palazzo Mezzanotte – 23 luglio 2013 – ore 16:00 – 19:00

convegno crisi

scarica l’invito

La lista delle imprese di costruzioni in crisi si allunga: 738 nel solo primo trimestre 2013, secondo Crif, hanno fatto ricorso a procedure concorsuali, soprattutto al Nord. Più numerose che in altri settori (anche perché si stima abbiano 20 miliardi di crediti solo con le pubbliche amministrazioni). Con almeno due problematiche intrecciate: ritardati incassi per lavori, impossibilità di vendere il patrimonio immobiliare.

Il decreto sviluppo Monti (giugno 2012) ha introdotto la formula del “concordato preventivo con continuità aziendale” o “continuativo” o “in bianco”. A quasi un anno dall’entrata in vigore questa formula (recentemente resa più rigida dal decreto “del fare”), che per una metà dei casi sembra non andare a buon fine, presenta “luci e ombre”, queste ultime soprattutto nello specifico delle costruzioni. Infatti se tutela imprese anche buone, rovinate dalla illiquidità della committenza però anche altera la concorrenza permettendo loro di derogare a regole di mercato: partecipano a gare senza decadenza dei requisiti, non onorano i crediti (quindi abbassano i costi di produzione, quantomeno pregressi),…  In sintesi  la nuova formula sembra tutelare più le banche che gli imprenditori o i lavoratori.  Ma, tra le luci, essa è trasparente: la vera situazione dell’impresa emerge subito e costringe tutti (debitori e creditori) a fare i loro conti.

Inoltre vi sono imprenditori che ne approfittano per separare i loro destini patrimoniali da quelli delle società dichiarandole in crisi senza ricapitalizzarle. Causando danni non solo verticalmente, a subappaltatori e fornitori, ma anche orizzontalmente alle imprese consorziate o associate, responsabili  “in solido”. Tanto che Giorgio Squinzi, presidente di Confindustria, nel discorso all’Assemblea Generale di  maggio ha dichiarato: “… in breve tempo da possibilità è diventata una via per scaricare i debiti sulla catena produttiva e continuare indisturbati l’attività”.

Che fare? Premesso che la liquidazione dei crediti da parte della pubblica amministrazione per poi lasciare al mercato la selezione naturale è l’unico scenario sano l’incontro-dibattito propone una ricognizione con casi di imprese incluse in una lista (attualmente una quarantina) aggiornata da Guamari (quasi nessuna delle quali è finora uscita “in bonis”). E poi diagnosi e soluzioni, per le imminenti modifiche sia della legge che della prassi, suggerite da esperti della consulenza, finanza, iure, ma anche di servizi di:

auditing / revisione contabile

soa /qualificazione

– informatica / telematica

– consulenza fiscale

– consulenza aziendale

procurement.

in un “brainstorming” sull’efficientamento dell’offerta di costruzioni che prenda spunto dai migliori piani industriali che sono stati finora redatti (approvati o non ancora dai tribunali) e dalle loro applicazioni.

Coinvolgendo le realtà  imprenditoriale leader nell’evento sia contenutisticamente sia propositivamente.

Con il patrocinio di:   Argo Finanziaria,   Avalon,   K&L Gates, Sis

nonché

Crif / Il Punto Real Estate Advisor, Ics Grandi Lavori, …

Organizzazione: Guamari srl 

I relatori previsti sono sei:

Sibilla Vecchiarino (Dream Capital Partners) “Il quadro aggiornato dell’offerta” download

Andrea Pinto (K&L Gates) “Gli aspetti giuridici delle procedure concorsuali” download

Elena Delsignore (Il Punto Real Estate Advisor) “Asset immobiliare e ristrutturazione del debito” download

Giorgio Robba (Avalon) “Riorganizzazione d’impresa anticrisi” download

Claudio Salini (Ics Grandi Lavori) “Vita di costruttore”

Piero Torretta (Ance) “Per una nuova politica industriale” download

Seguirà dibattito con interventi di Luigi Caligaris (24 Ore Software), Filippo Chiaves (Hogan Lovells), Stefano De Marinis (Agi),  Francesca Guidelli (Ancpl), Alfredo Ingletti (3TI Progetti), Ivan Gianmatteo Laterza (Esperto), Daniele Magnoni (PwC), Luca Penna (Bain), Edoardo Rinaldi (Notaio), Alessandra Sesana (Conteco).

Introdotto  e moderato da Aldo Norsa (Iuav)

clicca per visualizzare la lista dei partecipanti

Metodo, Progetto, Gestione…

Valorizzazione e Rinnovo Urbano

parallelismi e differenze con l’esperienza francese

Incontro-dibattito promosso da Artelia Italia di confronto tra le esperienze di punta francesi e lo “stato dell’arte” italiano nel campo della valorizzazione non solo immobiliare ma anche urbana

Milano – 04.06.2013 – presso Eire Expo Italia Real Estate – ore 14:00 -16:00

 

Un’occasione per rinnovare il confronto dialettico tra la politica delle città in Italia e in Francia (e la loro progettazione) è offerta dall’incontro-dibattito che il gruppo Artelia in collaborazione con il Prof. Aldo Norsa (IUAV) organizza a Milano, all’Eire (Expo Italia Real Estate) per il 4 giugno 2013.

La riflessione prende le mosse dall’esigenza di rinnovamento e di riordino dei tessuti urbani – specialmente di quelli delle periferie – delle nostre città, manifestata a tutti i livelli dalle comunità e dal Paese.

L’Italia, “Paese dei Comuni”, delle Municipalità – che ha proprio nella “città” una delle manifestazioni della propria Storia millenaria, ha necessità di ritrovare l’equilibrio tra tessuto urbano e vita del “cittadino moderno”.

La domanda centrale è: “a che punto siamo con la progettazione, e la realizzazione, della “smart city/ ovvero della “citta sostenibile”?

Il dibattito è volto a tutta la filiera degli operatori, per carpire esperienze e riflessioni, volgendo lo sguardo alle esperienze della Francia – Paese che più di ogni altro presenta – mutatis mutandis – similitudini con la storia del nostro Paese in termini di centri storici e d’arte.

Quindi – innovare conservando– guardare al futuro, rispettando la nostra Storia, il bene più prezioso ed unico del Paese – sempre più necessariamente fonte di ricchezza.

Ancora: all’atto del decollo di un nuovo Governo, più che mai votato alle riforme, che eredita dal precedente un “piano città” che, sulla carta, avrebbe dovuto mobilitare quasi 5 miliardi di investimenti (di cui 320 milioni dello Stato), a fronte di un ritorno di esperienza francese che ha mantenuto con coerenza, Governo dopo Governo, una politica didecentralizzazione e di rinnovo urbano nella quale la città è considerata motore dello sviluppo economico “durevole e composito” ma anche risposta a fondamentali questioni sociali e ambientali.

In Francia sono stati messi a punto strumenti di intervento adatti ai grandi progetti urbani: noti con sigle quali S.E.M(strutture di progetto), Z.A.C (procedure di urbanizzazione), E.N.R.U, S.C.O.T (P.L.H, P.L.U, P.A.D.D) approccio di quartieri H.Q.E… I pro e i contro di queste esperienze, la loro evoluzione nel tempo, possono fornire utili spunti alle sfide urbane italiane dell’oggi e del domani.

L’incontro-dibattito propone quindi punti di vista intrecciati sulla politica delle città nei due Paesi confinanti (geograficamente e culturalmente) con particolare riguardo alle questioni della “durabilità”, dell’ecocompatibilità, dell’equilibrio sociale, della mobilità, della qualità architettonica, … Le parole chiave “metodo, progetto, gestione” indicano quanto una politica concertata della città debba avere un salda base culturale, individuare obiettivi e visioni avanzate e soprattutto governare ogni sviluppo del processo riconducendo una pluralità di attori a una volontà (e quindi a un’azione) comune.

E – su questo sfondo – esamina le opportunità, per gli operatori privatie pubblici, di intervenire nella valorizzazione immobiliare e urbana risolvendo al contempo problemi delle amministrazioni e perseguendo profitti remunerativi dei rischi imprenditoriali.

 

Porteranno i saluti:

Antonio Bianchi, Presidente, Artelia Italia

– Gabriele Scicolone, Amministratore Delegato, Artelia Italia

 

Da parte francese interverranno:

Fabien Thierry, Dg Adjoint – Direction Générale de l’Aménagement, Ville de Bordeaux

Sandra Jover, Pôle Développement et Management Project Urbain, Gruppo Artelia Ville &Transport

E da parte italiana:

Mauro Scalvini, Direttore Generale, Nexity Italia

– Francesco Karrer, già Ordinario di Urbanistica a La Sapienza di Roma e Presidente del Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici.

Massimo Roj, Architetto, Fondatore, Progetto Cmr

– Giovanni Bozzetti, Docente di Valorizzazione Urbana Università Cattolica, già Assessore Marketing Territoriale del Comune di Milano e della Regione Lombardia

 

Seguirà un dibattito che permetterà a numerosi operatori italiani e francesi di commentare e mettere sul tavolo opinioni, proposte e soprattutto esperienze.

Animatore e coordinatore sia delle presentazioni che del dibattito (con preventiva selezione dei partecipanti) sarà il Professor Aldo Norsa, Università Iuav di Venezia.

A.N. / G.S.24.5.2013

General Contractors:
l’adozione del BIM nelle costruzioni

Dalla progettazione al Building Information Modelling

Coordina il Prof. Aldo Norsa, Università Iuav di Venezia
Esperienze a confronto:
– Crossrail
– London 2012
– Tideway

Milano – 08.05.2013 – Palazzo Mezzanotte, sala blu – piazza Affari 6 – ore 10:00

Promosso da Bentley – Relatori: Andy Glyde e Iain Miskimin

Hanno preso la parola, per parte italiana:

  • Ezio Arlati – Building Smart Italia (Politecnico di Milano)
  • Elisa Bacchi – Tecnimont
  • Pietro Balbis – Italcementi
  • Nicola Berlucchi – Studio di ingegneria Berlucchi
  • Luigi Caligaris – 24 Ore Software
  • Angelo Ciribini – Università di Brescia
  • Maurizio Costantini – Università di Trento
  • Andrea Dari – Ingenio
  • Giorgio De Fortis – Pizzarotti
  • Angelo De Prisco – Conteco
  • Agostino Ghirardelli – Libeskind Architettura
  • Massimo Guidarelli Mattioli – Italferr
  • Alberto Pavan – Baec
  • Mario Piovano – già Torino 2006
  • Dario Sala – Honeywell
  • Franco Vigilano – Ashurst


invito 1

invito 2

clicca per scaricare l’invito

Il  BIM per la filiera delle costruzioni: la migliore soluzione per efficientare e risparmiare

Case studies e modelli di business per condividere esperienze di committenti, progettisti e costruttori

Promosso da Harpaceas

Milano – 06.03.2013 – Centro Congressi FAST

Patrocinato da: Building Smart Italia e MIP – Politecnico di Milano

Ai partecipanti sarà distribuita la chiavetta USB contenente l’aggiornamento a febbraio 2013 del “Rapporto 2012 sull’imprenditoria del progetto”

locandina

 

Programma

clicca per scaricare la locandina

 

Per la prima volta in Italia, come avviene in altri grandi Paesi (Gran Bretagna in primis) il BimBuilding Information Modeling” si pone all’attenzione degli operatori delle costruzioni come potente strumento di gestione degli interventi.  Atto a risolvere, nei fatti e non negli esasperanti formalismi del nostro sistema contrattuale, sia la questione della qualificazione dei contraenti sia quella dell’ottimizzazione delle loro prestazioni e rapporti. La complessità è la questione chiave … e caratterizza ormai ogni intervento – anche i più piccoli – sul territorio, ovviamente con crescita esponenziale all’incrementarsi dell’investimento. Per “domarla” è consigliabile un modello di informazioni coordinate, computabili e coerenti dell’intervento nelle diverse fasi di programmazione, progettazione e realizzazione. Con la metodologia Bim si vuole – e si può – tendenza negativa del mercato, soprattutto in termini di innovazione e riduzione dei costi.

Il “Bim Summit 2013”, il primo del suo genere, si è svolto a Milano, alla Fast (Federazione delle Associazioni Scientifiche e Tecniche) mercoledì 6 marzo pomeriggio prendendo spunto dalla recente proposta di direttiva europea che incoraggia l’impiego di modelli informatici per una maggior interoperabilità tra gli operatori dei contratti pubblici.  I maggiori esperti hanno affrontato argomenti quali: il ruolo del Bim nella progettazione architettonica, ingegneristica, nella costruzione, nell’ottimizzazione della filiera,… Il convegno, che ha come sottotitolo “Il Bim per la filiera delle costruzioni: la migliore soluzione per efficientare e risparmiare”, è stato organizzato dalla società Harpaceas, società milanese che da molti anni propone software internazionali e consulenza in ambito Bim. Moderato da Aldo Norsa, professore all’Università Iuav di Venezia, ha visto tra i relatori Stefano Della Torre e Roberto Cigolini del  Politecnico di Milano, Ezio Arlati, vicepresidente di Building Smart Italia, Pietro Baratono, provveditore alle Opere Pubbliche di Lombardia e Liguria e operatori privati: Giovanni Marroccoli (Bovis Lend Lease), Mario Caputi (Icme), Paola Pontarollo e Simone Villa (Starching), Sabatino Tonacci (Exa Engineering), Luca Benetti (Stahlbau Pichler). Ed è sfociato in un ampio dibattito, coinvolgendo Angelo Ciribini (Università di Brescia), Andrea Dari (SAIE 2013), Angelo de Prisco (Conteco), Bruno Finzi (Collegio Ingegneri e Architetti di Milano),  Luca Lacchini (Techint E & C), Alberto Pavan (“Innovance”) e Marco Perazzi (Acai).

foto

Con un’affluenza di 200 esperti, professionisti e studiosi si è svolto il 6 marzo a Milano, alla Fast (Federazione delle Associazioni Scientifiche e Tecniche), il Bim Summit, organizzato dalla società Harpaceas (partner tecnologico del mondo delle costruzioni). Approfondire le applicazioni del Building Information Modelling interessa non solo perché questa metodologia di “governo” dell’intero processo (oltre ovviamente di modellizzazione della progettazione e della costruzione) si sta affermando nei Paesi più sofisticati (a cominciare dalla Gran Bretagna che lo introduce nelle norme di qualificazione dei contraenti con la pubblica amministrazione) ma anche perché nella gravissima crisi che l’Italia attraversa ogni sforzo di efficientamento (e risparmio) è prioritario. In questa direzione si stanno impegnando associazioni di promozione culturale come il Capitolo italiano di Building Smart e scuole di formazione di eccellenza come Mip, nell’orbita del Politecnico di Milano: lo hanno illustrato Ezio Arlati e Roberto Cigolini. La diffusione del Bim (e la sua adozione) non dipende ovviamente solo dalla soluzione di questioni tecniche ma anche di problemi di “interfaccia” quali quelli delle proprietà intellettuali e delle responsabilità (professionali e imprenditoriali).

foto

Intervista al prof. Aldo Norsa – clicca per guardare il video

Nel Summit si è spiegato come tentar di risolvere, nei fatti e non negli esasperanti formalismi del nostro sistema contrattuale, sia la questione della qualificazione dei contraenti sia quella dell’ottimizzazione delle loro prestazioni e rapporti. Poiché la complessità caratterizza ogni intervento, con crescita esponenziale all’incrementarsi dell’investimento, essa va governata con un modello di informazioni coordinate, computabili e coerenti  nelle diverse fasi di programmazione, progettazione e realizzazione. Con la metodologia Bim si vuole – e si può – contrastare la crisi del mercato ottimizzando le risorse impiegate.  Con Bim si intende sia il modello 3d virtuale che il processo di gestione dei dati: esso infatti sintetizza un processo collaborativo incentrato sulla progettazione di uno o più modelli 3d. Tra i vantaggi nella sua adozione, la riduzione dei costi progettuali consentita dall’anticipo delle decisioni progettuali e dalla congruenza geometrica e dei dati, la precisione nei computi, la gestione delle revisioni insieme a una comunicazione interdisciplinare portano all’incremento della qualità progettuale. Infine la tracciabilità dei materiali e la disponibilità di modelli Bim per il facilities management costituiscono un asset aggiuntivo.

foto2

Intoduzione del prof. Aldo Norsa – clicca per guardare il video

Paolo Odorizzi (Harpaceas) ha illustrato i criteri di successo per l’adozione della metodologia Bim: le definizioni, i vantaggi e gli ostacoli all’implementazione. E ha lamentato tra gli ostacoli: la mancanza di risorse umane addestrate sul tema del Bim dovute all’assenza di scuole di formazione, la limitata disponibilità all’interoperabilità, il mancato riconoscimento del valore contrattuale del modello e una infrastruttura internet spesso non adeguata.

Lo scenario nel quale collocare questo avanzamento della disciplina (della professione e dell’imprenditoria) lo ha tracciato Pietro Baratono, provveditore alle Opere Pubbliche per la Lombardia e la Liguria, riconoscendo che il Bim è un investimento a lungo termine utile per la pubblica amministrazione a dar sostanza a una programmazione/progettazione per obiettivi. Ma anche a qualificare la figura del manutentore unico che è stata introdotta per legge in capo all’Agenzia del Demanio. E quando l’opera di interesse pubblico è realizzata con la “finanza di progetto” il ricorso al Bim è ancora più interessante: infatti il costruttore è committente di se stesso, rischia del suo e quindi vuol tener sotto controllo oltre alla terza dimensione (spazio) anche la quarta (tempo) e la quinta (costo). Usarlo bene è il segreto di una multinazionale, in Italia da 12 anni, come Bovis Lend Lease, il cui approccio alla gestione di commesse complesse è stato illustrato da Giovanni Marroccoli. Sul fronte della gestione aziendale Mario Caputi, responsabile scientifico dell’Osservatorio Ict nel Real Estate, ha affermato che il Bim è prima di tutto un supporto al cambiamento culturale e organizzativo nelle aziende e gradualmente assorbirà tutte le “business solutions”. Delle esperienza nella progettazione hanno parlato, sul versante della progettazione, Paola Pontarollo e Simone Villa (Starching) mostrando come si arrivi a livelli di progettazione (architettonica) esecutiva che permettono maggiori certezze per i committenti che li mandano in gara mentre Sabatino Tonacci (Exa Engineering) ha notato con soddisfazione che un investimento, seppur oneroso, permette di far sì che forme progettate anche complesse siano costruibili. Sul fronte delle costruzioni Luca Benetti (Stahlbau Pichler) con specifico riferimento alle strutture metalliche, ma anche alle facciate continue, ha illustrato, con proiezioni di numerosi interventi in corso, come il Bim consista in una piattaforma 3d  di supporto ad attività integrate di tipo cad-cam.

BIM_Summit_2013_Foto1

Il successivo dibattito è stato aperto da Angelo Ciribini professore all’Università di Brescia, ateneo impegnato nella promozione del Bim planning, sull’esempio britannico, affinché diventi parte di una politica industriale (nelle costruzioni) che valuti al meglio gli investimenti prima di tramutarli in programmi e in progetti. Gli ha fatto eco Bruno Finzi, presidente del Collegio Ingegneri e Architetti, ricordando che per coinvolgere la pubblica amministrazione dovrà prima esserci una corsa degli operatori a dotarsi delle competenze Bim analogamente a quanto avvenne quando furono introdotti i sistemi qualità. Quanto alla diffusione di questa cultura l’impegno del Saie (Salone Internazionale Industrializzazione Edilizia) con uno spazio dedicato il prossimo ottobre è stato espresso da Andrea Dari. Per le associazioni di categoria in  rappresentanza di Acai (Associazione Costruttori Acciaio) Marco Perazzi ha raccomandato agli imprenditori che adottano il Bim un sano bilancio costi/benefici. A nome dell’Oice (l’associazione di categoria rappresentante le organizzazioni italiane di ingegneria, architettura e consulenza tecnico-economica) Luca Lacchini (Techint) ha spiegato che l’impiantistica ha fatto da battistrada costruendosi ad-hoc strumenti Bim che adesso possono essere proposti anche nelle costruzioni edili e civili. Quanto all’Ance (Associazione Costruttori Edili) Alberto Pavan, coordinatore scientifico del progetto di ricerca nazionale “Innovance” ha annunciato con soddisfazione una sequela di norme Uni per l’applicazione del Bim che, una volta tanto, originano dal mondo delle costruzioni. E Angelo De Prisco (Conteco) ha concluso che, lungi dallo “svuotare” la validazione di progetto, il ricorso al Bim permetterà di affinare l’interfaccia tra progettisti e costruttori (e loro filiera) in possesso di un linguaggio comune.

Il convegno si è chiuso su una nota di ottimismo: il Bim si sta affermando come strumento per trasformare l’operatività dell’intera filiera delle costruzioni riducendone i costi velocizzando i tempi di realizzazione e favorendo la condivisione delle informazioni tra i diversi attori.

Al Summit hanno partecipato esponenti delle principali società interessate alle applicazioni del Bim, quali:

  • Alpina
  • Ambiente
  • Arup Italia
  • Astaldi
  • Cimolai
  • Cmb
  • Cmc
  • Colombo Costruzioni
  • Dlc
  • Geodata
  • Impregilo
  • Investire Immobiliare Sgr
  • Italferr
  • J&A Consultans
  • Lombardi Ingegneria
  • One Works
  • Pro Iter
  • Projenia
  • Redesco Progetti
  • Rocksoil
  • Sidercad
  • Spea
  • Studio Galli Ingegneria
  • Techint
  • Tecnimont
  • Tekne

A.N. / Milano – 12 marzo 2013

Infrastrutture: Qualità sotto controllo

Il valore delle Verifiche indipendenti

Milano – 31.01.2013 – La Triennale di Milano, Sala Triennale Lab – ore 10:00-13:00

Presentazione casi studio:

  • Sito espositivo EXPO 2015
  • Nuova Metropolitana di Copenhagen
  • Autostrada Pedemontana Lombarda
  • Piastra Logistica del Porto di Taranto

 

Moderato da Aldo Norsa

su iniziativa di CONTECO

Workshop Conteco Gennaio 2013

Sono intervenuti:

10.15             Ing. Claudio De Albertis (Triennale di Milano)

10.25             Ing. Angelo De Prisco (Conteco)

10.35             Prof. Aldo Norsa (Università Iuav di Venezia)

10.50             Ing. Angelo Paris (Expo 2015) – scarica la presentazione

11.10              Ing. Matteo Buzzetti (Copenhagen Metro Team) – scarica la presentazione

11.30              Ing. Giuliano Lorenzi (Autostrada Pedemontana Lombarda)

11.50              Dr. Gianfranco Gisonda (Autorità Portuale di Taranto) – scarica la presentazione

12.10              Dibattito tra i partecipanti:

Ing. Nicola Massaro (Ance), Avv. Franco Vigliano (Ashurst), Dr. Paolo Dalla Via (Mantovani), Arch. Sergio Manto (Scr Piemonte), Avv. Carlo Sinatra, Ing. Roberto Scibilia (Foiv), Ing. Alfredo Ingletti (3Ti Progetti), Ing. Dario Crespi, Ing. Mario Piccaluga (Zurich Italia).

scarica gli interventi

Clicca qui per visualizzare l’invito

 

“Costruzioni: crisi e/o opportunità – spazi per l’innovazione”

Milano – 11.12.2012 – Circolo della Stampa, Palazzo Bocconi – ore 17:00-19:30
Moderato da Aldo Norsa – organizzato da Guamari

Presentazioni di:

Graziano Lento (Autodesk)

Sibilla Vecchiarino (Dream Capital Partners) e

Aldo Norsa (Università Iuav di Venezia)

clicca sui relatori per scaricare le presentazioni

Sono intervenuti:

Angelo Ciribini (Università di Brescia), Alessandro Focaracci (Fastigi) e Alberto Pavan (Innovance) – ricerca

Paolo Facchini (Lombardini22) – architettura

Alfredo Ingletti (3Ti Progetti) – ingegneria

Simone Basili (Banca Intesa) – finanza

Carlo Massini (Hogan Lovells) – contrattualistica

Fabio Moretti (BravoSolution) – procurement

Francesco Lei (Cmb) e Marco Tummarello (Ghella) – costruzioni

Elisa Bacchi (Tecnimont) – impiantistica

Luca Toffoli (Permasteelisa) – industria

 

patrocinato da: AUTODESK con il contributo di CQOP SOA

Incontro-dibattito: “Costruzioni e/o concessioni”

Milano – 9.7.2012 – Palazzo Mezzanotte (ex-Borsa) – ore 17:00-20:00
Moderato da Aldo Norsa – organizzato da Guamari

L’incontro-dibattito ha fatto dialogare tra loro i soggetti imprenditoriali più attivi (e non) nelle concessioni (con particolare riguardo alle autostradali, nel mercato nazionale). Sia soggetti già detentori di concessioni che in via di diversificazione (imprese di costruzioni ma anche società di ingegneria) che ancora concentrati nel “core business” delle costruzioni. Interverranno anche società che forniscono servizi alle concessioni, sia di ingegneria che di consulenza nei diversi aspetti: informatici, legali, logistici, gestionali, realizzativi,… I (nuovi) politici, i rappresentanti delle banche, dei fondi, delle società di investimento, … saranno invitati ad ascoltare (e poi eventualmente a interloquire).
La tematica è di particolare attualità perché:
– il Cipe sta per definitivamente lanciare importanti iniziative (autostradali) del tipo “greenfield” in incubazione da anni, con particolare attenzione alle “low-cost” e frutto di “frugal engineering”;
– le amministrazioni locali non aspettano altro, affamate di risorse, che vendere le loro quote di infrastrutture “brownfield” ai migliori offerenti;
– un’eventuale lungamente attesa riforma dell’Anas potrebbe far arrivare sul mercato non solo tratte autostradali da pedaggiare ma anche “spin offs” dal grande unico corpo dell’azienda (tra cui, nel settore ingegneria, parti della Direzione centrale progettazione);
– l’imminente introduzione di un’autorità per i trasporti potrebbe modificare anche profondamente le regole del gioco (a cominciare da convenzioni e concessioni ma anche da regole per i lavori e i servizi “in-house”) aumentando o diminuendo la convenienza per i “nuovi entranti” a investire in questo impegnativo mercato
… e infine:
– nella dialettica per il controllo di Impregilo, prima impresa di costruzioni italiana, si oppongono due visioni aziendali: il gruppo Gavio crede nelle sinergie tra costruzioni e concessioni, il gruppo Salini no; queste due si sono confrontate nell’assemblea del numero uno italiano delle costruzioni tra il 12 luglio e il 17 luglio.

(A.N. 27.6.2012)

17:00 Apertura: Aldo Norsa / Maria Pia Cerciello (Aipcr) – Condizioni per far ripartire la realizzazione di infrastrutture

17:20 Dibattito:
Marco Annoni (Studio Legale Annoni) – Aspetti giuridici e fattibilità delle concessioni autostradali
Alessandro Bracaletti (Cassa Depositi e Prestiti) – Project bonds – nuovo strumento di finanziamento
Ennio Cascetta (Università di Napoli / Netlab) – Finanza di progetto – optimism bias e lean design
Francesca Covone (Hogan Lovells) – Concessioni “a cascata”: di servizi o di lavori?
Galliano Di Marco (Orizzonte) – Finanziamenti e fondi per le infrastrutture
Alessandro Focaracci (Fastigi) – Ruolo delle concessioni nell’attuazione delle grandi opere
Dario Foschini (Cmc/Holcoa) – Cooperazione e diversificazione imprenditoriale
Antonino Galatà (Spea) – “Frugal engineering” per una maggiore attenzione alla gestione
Dario Garavaglia (Bentley) – Project management e project control per garantire il contratto
Enrico Maltauro (Maltauro) – L’impresa di costruzioni e la sua diversificazione strategica
Sibilla Vecchiarino (Dream Capital Partners) – Per una comparazione delle diversificazioni nelle concessioni
Mario Virano (Presidenza del Consiglio) – Cultura delle infrastrutture e consenso del territorio

19:40 Chiusura: Aldo Norsa / Antonio Bargone (Aiscat) – Conclusioni da trarre dalle esperienze e prospettive

patrocinato da:BENTLEY, ITINERA, NET ENGINEERING, SIS, SPEA, VIANINI LAVORI e PROMETEO ENGINEERING.

“Imprenditoralità del progetto”

Sala conferenza fondazione Riccardo Catella, Milano, 16 maggio 2012

PROGRAMMA / PARTECIPANTI AL DIBATTITO

Note introduttive:
– Marco Tamino, Ingenium Real Estate
– Alfredo Ingletti, 3Ti Progetti

La presenza di società di architettura straniere in Italia:
– Agostino Ghirardelli, City Edge
– Andrea Maffei, Andrea Maffei Architects

Contributi al dibattito – committenti/finanziatori:
– Davide Albertini Petroni, Risanamento
– Ennio Brion, Iper Montebello
– Giannegidio Silva, Metropolitana di Napoli
– Gualtiero Tamburini, Federimmobiliare

Contributi al dibattito – imprese di costruzioni/produzione:
– Riccardo Casini, Permasteelisa
– Emiliano Cerasi, Sac
– Eugenio Kannès, Gdm
– Luca Navarra, Italiana Costruzioni

Contributi al dibattito – esperti/ingegneri/consulenti/project manager:
– Edoardo Accettulli, Autodesk
– Ambrogio Angotzi, Arup Italia
– Elisabetta Fabbri, commissario per i lavori del Nuovo Teatro dell’Opera di Firenze
– Beatrice Manzoni, Sda Bocconi

Coordinamento (introduzione e conclusione) di Aldo Norsa, Università Iuav di Venezia

patrocinato da:3TI PROGETTI ITALIA, AUTODESK e INGENIUM REAL ESTATE.
Download resoconto
All’inizio della manifestazione saranno distribuite copie del “Rapporto 2011 sull’imprenditoria del progetto” con le classifiche più aggiornate delle prime 25 società di committenza delegata, prime 75 società di ingegneria e prime 75 società di architettura.

“L’ingegneria ambientale in Italia”

Palazzo dei Giureconsulti, Milano, 6 febbraio 2012

Download file

La manifestazione, riservata a un centinaio di esperti e patrocinata dalla società Ambiente ha fatto il punto sul mercato italiano dell’ingegneria ambientale.

Sono intervenuti nel dibattito, con il coordinamento del prof. Aldo Norsa:
– arch. Francesca Baiocco, Impregilo
– arch. Nadia Boschi, Bovis Lend Lease
– ing. Ferruccio Bucalo, Spea
– dott. Luigi Caligaris, Str (Il Sole 24 Ore)
– ing. Alfredo Ingletti, 3TI Progetti
– arch. Antonello Martino, Italferr
– arch. Giorgio Origlia, Mario Bellini Architects
– ing. Pier Giuseppe Polla, Novaol
– ing. Emanuele Regalini, Aiat
– ing. Pierluigi Rossetto, Thetis/Consorzio Venezia Nuova
– ing. Marco Scarrone, Edf Fenice
– ing. Piergiorgio Vigliani, Tei

Hanno concluso l’ing. Gabriele Giacobazzi, presidente dell’Oice e la dott.ssa Patrizia Vianello, presidente della società Ambiente.

“Ingegneria-costruzioni: risposte alla crisi”,
Palazzo dei Giureconsulti (Sala del Parlamentino), Milano, 23 novembre 2011
Presentazioni:
Le principali imprese di construzioni – dati 2010 e prospettive 2011 Download file
Ingegneria e costruzioni: crisi e risposte – prima parte Download file, seconda parte Download file

patrocinato da:HOGAN LOVELLS, CONTECO, PROTOS, SINA e STR.

Convegni e seminari passati:

Con utenza associativa:

Anno: 2007 – 2011

Riunione gruppo PMI internazionale, presso Ance, Roma, 17 novembre 2011

Assemblea annuale delle cooperative del settore ingegneria, progettazione e consulting, presso Ancpl, Bologna, 31 marzo 2011

“La committenza delegata: casi di successo”, presso Ance Lombardia, Milano, 2 febbraio 2010

– Ance Puglia, Bari, 27 aprile 2010

Il quadro della concorrenza nazionale di costruzioni, presso Ancpl, Bologna, 26 marzo 2010

“Piano Obama” sugli investimenti in costruzioni , presso Ance, Roma, 8 giugno 2009

“International Activities of Italian Contractors”, assemblea EIC, Milano, 16 maggio 2008

– Ance, Roma, 18 settembre 2008

– Ance Lombardia, Milano, 11 settembre 2008

– Confindustria di Firenze, Firenze, 5 dicembre 2007

Aziendali:

Anno: 2011
“Il mercato italiano –congiuntura e professionalità”, Permasteelisa, Vittorio Veneto TV, 5 maggio 2011

“La concorrenza internazionale”, Coopsette, Castelnovo Sotto RE, 15 aprile 2011

“Sviluppo di mercato e innovazione”, Tecnis, Catania, 11 marzo 2011

“La concorrenza nazionale e internazionale”, Cmc, Ravenna, 18 febbraio 2011

“Le opportunità dell’internazionalizzazione nelle costruzioni”

Anno: 2008 – 2010
– società di ingegneria privata, Torino, 22 dicembre 2010

– consorzio cooperativo, Bologna, 16 dicembre 2010

– impresa di costruzioni privata, Parma, 19 novembre 2010

– impresa di costruzioni privata, Torino, 18 novembre 2010

– impresa privata, Milano, 25 maggio 2010

 

– impresa privata, Milano/Roma, 29 luglio 2009

– consorzio stabile, Milano, 23 luglio 2009

– impresa privata, Roma, 9 luglio 2009

– consorzio cooperativa, Bologna, 8 febbraio 2008

“Le infrastrutture per la competitività”

Anno: 2007 – 2010
– Ance Lombardia, Milano, 2 febbraio 2010

– Ance, Roma, 18 settembre 2008

– Ance Lombardia, Milano, 11 settembre 2008

– Confindustria di Firenze, Firenze, 5 dicembre 2007

Seminari in forma di “brainstorming” su “mercato italiano delle infrastrutture – strategie dell’offerta”

Anno: 2009 – 2010

– consorzio stabile, Madrid, 25 giugno 2010

– impresa privata, Roma, 19 aprile 2010

– impresa cooperativa, Ravenna, 22 gennaio 2010

– società privata, Roma, 21 ottobre 2009

– società committente pubblica, Napoli, 16 giugno 2009

Anno: 2008
– impresa cooperativa, Bologna, 16 dicembre 2008

– impresa cooperativa, Reggio Emilia, 21 novembre 2008

– società committente pubblica, Roma, 14 ottobre 2008
(con Professor Roberto Vacca)

– impresa cooperativa, Castelnovo Sotto RE, 11 luglio 2008

– impresa privata, Sesto San Giovanni MI, 10 luglio 2008

– impresa privata, Roma, 21 aprile 2008

– impresa cooperativa, Montelupo Fiorentino FI, 4 aprile 2008

– impresa privata, Calenzano FI, 3 aprile 2008

– impresa cooperativa, Bologna, 19 marzo 2008

– consorzio cooperativo, Bologna, 8 febbraio 2008

Anno: 2007
– impresa cooperativa, Reggio Emilia, 18 ottobre 2007

– impresa cooperativa, Lugo RA, 31 luglio 2007

– impresa privata, Bari, 26 luglio 2007

– società committente pubblica, Roma, 7 giugno 2007

– impresa costruzioni/ingegneria privata, Torino, 16 aprile 2007

– società privata, Vittorio Veneto TV, 7 marzo 2007

– impresa privata, Peschiera Borromeo MI, 16 febbraio 2007

– impresa privata, Firenze, 2 febbraio 2007

Anno: 2005 – 2006
– impresa cooperativa, Ravenna, 18 dicembre 2006

– consorzio stabile, Catania, 15 dicembre 2006

– impresa cooperativa, Castelnovo Sotto RE, 20 novembre 2006

– impresa cooperativa, Carpi MO, 2 ottobre 2006

– impresa cooperativa, Montelupo Fiorentino FI, 21 settembre 2006

– gruppo industriale, Vittorio Veneto TV, 17 marzo 2006

– impresa privata, Peschiera Borromeo MI, 13 febbraio 2006

– consorzio cooperativo, Bologna, 6 febbraio 2006

– impresa cooperativa, Castelnovo Sotto RE, 29 novembre 2005

– impresa cooperativa, Reggio Emilia, 9 maggio 2005